Liliana CAVANI
Einstein
(2008)
Locandina "Einstein" - Liliana Cavani

LOCANDINE


SCHEDA TECNICA


sceneggiatura e soggetto: Massimo De Rita, Mario Falcone, Liliana Cavani
regia: Liliana Cavani
consulente scientifico: prof. Gino Isidori
scenografia: Giantito Burchiellaro
costumi: Lina Nerli Taviani
montaggio: Massimo Quaglia
fotografia: Claudio Sabatini
fonico presa diretta: Gilberto Martinelli
effetti visivi digitali: Visualogie
musica: Paolo Vivaldi
produzione Rai: Tonino Nieddu
produzione: Claudia Mori per Ciao Ragazzi (APT)
origine: Italia
durata: 120 minuti
messa in onda: due puntate, Rai 1, 26 e 27 Ottobre 2008

PERSONAGGI E INTERPRETI


Vincenzo Amato (Albert Einstein)
Maya Sansa (Mileva)
Sonia Bergamasco (Elsa Lowenthal)
Piotr Adamczyk (Kurt Kluge)
Giorgio Lupano (Marcel Grossmann)
Lea Karen Gramsdorff (Helen Dukas)
Jesus Emiliano Coltorti (Hans Albert)
Stefano Scandaletti (Pietro Romani)
Flavio Parenti (Eduard)
Vincent Riotta (Leo Szilard)
Diego Ribon (Enrico Fermi)
Roberto Accorsero
Gianni Bissaca
Claudio Cipriani
Pietro Ragusa
Giselda Volodi
Adrian Moore
Samuele Cosimo
Zinaida Dedakin
Massimo De Rossi
Luigi Di Berti
Andrea Ferreol

TRAMA


“Einstein”, film per la TV italiana, nasce dal desiderio della Cavani di tentare “di far capire la bellezza e l’importanza delle scoperte scientifiche basilari fatte nella prima metà del XX° secolo che hanno modificato rapidamente la visione e la percezione del tempo, della materia e dell’Universo”.
Il film ripercorre l’intero arco della vita di Albert Einstein: dalla giovinezza in un’Europa tormentata dalla guerra e dall’affermazione del nazismo, al periodo della maturità con l’insegnamento a Princeton negli Stati Uniti.
La narrazione è arricchita dalle vicende della tormentata vita personale dello scienziato.
Questa scelta narrativa lascia emergere l’immagine di un uomo con paure e debolezze comuni, capace di grandi slanci e di generosità e dotato di senso dell’umorismo.
Un genio nel campo della fisica, incapace di dimostrare la stessa sicurezza e decisione in amore e nelle relazioni familiari.
Il racconto si sforza di mostrare quanto le scoperte di fisica fatte da Einstein siano state scientificamente rivoluzionarie e capaci di provocare un grande balzo in avanti della conoscenza dell’Universo.

SELEZIONATO PER...


PREMI


  • "RomaFictionFest" 2008: miglior fiction italiana edita e premio a Maya Sansa per la miglior attrice protagonista
  • "The European Science TV and New Media Festival" 2010: vincitore del "New Media Award" come Best TV Drama