Liliana CAVANI
Ripley's game (Il gioco di Ripley)
(2002)
Locandina "Il gioco di Ripley" - Liliana Cavani

LOCANDINE


SCHEDA TECNICA


sceneggiatura: Charles McKeown, Liliana Cavani, tratto dal romanzo di Patricia Highsmith
regia: Liliana Cavani
scenografia: Francesco Friger
arredamento: Verde Visconti
costumi: Fotini Dimou
trucco: Enrico lacoponi
montaggio: Jon Harris
fotografia: Alfio Contini
suono: Candido Raini
musica: Ennio Morricone
direttore di produzione: Nigel Goldsack
organizzatore generale: Guido de Laurentiis
produzione: Helen Maisel, Simon Bosanquet, Riccardo Tozzi per Baby Films, Cattleya, Mr. Mudd
produttori esecutivi: Russell Smith, Mark Ordesky, Rolf Mittweg, Carmela Galano, Marco Chimenz
distribuzione: Fine Line Features, New Line International
origine: Gran Bretagna-Italia
pellicola: 35 mm, colore
durata: 110 minuti

PERSONAGGI E INTERPRETI


John Malkovich (Tom Ripley)
Dougray Scott (Jonathan Trevanny)
Ray Winstone (Reeves)
Lena Headey (Sarah Trevanny)
Chiara Caselli (Luisa Ripley)
Sam Blitz
Evelina Meghnagi
Paolo Paoloni
Maurizio Lucà
Jurij Rosstalnyi
Nickolaus Deutsch

TRAMA


Tom Ripley, dopo un passato criminale, si costruisce una facciata di rispettabilità nelle vesti di tranquillo mercante d'arte. In questa veste conosce Jonathan, che non nasconde il suo disprezzo per Ripley - considerato un volgare americano arricchito - e lo insulta in pubblico. Quando un vecchio complice si fa vivo con Tom chiedendo di procurargli un sicario per un omicidio, questi propone il nome di Jonathan: I'insospettabile corniciaio, essendo malato terminale, accetta I'incarico nell'illusione di ottenere in cambio una visita con un luminare della medicina e potere, di conseguenza, guarire. E I'inizio di una spirale di delitti che porterà Ripley e Jonathan ad un drammatico finale.

SELEZIONATO PER...


  • Presentato fuori concorso alla LXII Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, 2002
  • Hamptons International Film Festival, 2002

PREMI