Liliana CAVANI
documentari

La vita militare (1961)

montaggio: Franco Attenni
animazione: Recta Film
regia: Liliana Cavani
produzione: RAI Radiotelevisione Italiana
messa in onda: RAI 2, rubrica "Racconti dell'Italia di ieri"
origine: Italia
pellicola: 16 mm, bianco e nero
durata: 11 minuti

Gente di teatro (1961)

fotografia: Franco De Cristofaro
montaggio: Franco Attenni
regia: Liliana Cavani
produzione: RAI Radiotelevisione Italiana
messa in onda: RAI 2, rubrica "Racconti dell'ltalia di ieri"
origine: Italia
pellicola: 16 mm, bianco e nero
durata: 12 minuti

L'uomo della burocrazia (1961)

collaborazione: Livio Zanetti, Luigi Villa
disegni: Pino Zac
fotografia: Colombo Pieraccioli
montaggio: Gianbattista Mussetto
regia: Liliana Cavani
produzione: RAI Radiotelevisione Italiana
messa in onda: RAI 2, rubrica "Osservatorio"
origine: Italia
pellicola: 16 mm, bianco e nero
durata: 16 minuti

Assalto al consumatore (1961)

collaborazione: Nello Ajello
disegni: Pino Zac
fotografia: Ettore Carnevali
montaggio: Franca Di Lorenzo
regia: Liliana Cavani
produzione: RAI Radiotelevisione Italiana
messa in onda: RAI 2, rubrica "Osservatorio"
origine: Italia
pellicola: 16 mm, bianco e nero
durata: 18 minuti

Storia del Terzo Reich (1962)

consulenza: Mario Bendiscioli
commento: Giacomo Cesaro, Italo Alighiero Chiusano, Boris Ulianich
montaggio: Franco Attenni, Ettore Salvi
musica: Daniele Paris
regia: Liliana Cavani
produzione: RAI Radiotelevisione Italiana; documentario in 4 parti
messa in onda: RAI 1 e RAI 2, rubrica "Anni d'Europa"
origine: Italia
pellicola: 35 mm e 16 mm, bianco e nero
durata: 203 minuti

Età di Stalin (1963)

consulenza: Giorgio Galli
commento: Giorgio Galli
montaggio: Ettore Salvi
musica: Daniele Paris
regia: Liliana Cavani
produzione: RAI Radiotelevisione Italiana; documentario in 3 parti
messa in onda: RAI 2, rubrica "Anni d'Europa"
origine: Italia
pellicola: 16 mm, bianco e nero
durata: 184 minuti

La casa in Italia (1964)

consulenza: Alberto Ronchey, Filippo Ponti
commento: Fabrizio Dentice
collaborazione: Rina Macrelli, Salvatore Conoscente
fotografia: Franco Solito
montaggio: Franco Attenni
musica: Peppino De Luca
voce: Arnoldo Foà, Alberto Lupo
organizzazione della produzione: Gianmaria Messeri, Aldo Scimonelli
regia: Liliana Cavani
produzione: RAI Radiotelevisione Italiana; serie in 4 parti
messa in onda: RAI 1
origine: Italia
pellicola: 16 mm, bianco e nero
durata: 165 minuti

Gesù mio fratello (1965)

collaborazione: Rina Macrelli
fotografia: Sandro Messina
montaggio: Domenico Gorgolini
musica: Peppino De Luca
voce: Giancarlo Sbragia
organizzazione: Amedeo Puthod
regia: Liliana Cavani
produzione: RAI Radiotelevisione Italiana
messa in onda: RAI 2
origine: Italia
durata: 46 minuti

Premi:
"Premio Italia" (UNDA), 1964

Il giorno della pace (1965)

commento: Alfonso Gatto
collaborazione: Rina Macrelli
fotografia: Sandro Messina, Klaus Philipp
montaggio: Franco Attenni
musica: Peppino De Luca
voce: Arnoldo Foà
organizzazione: Remo Odevaine
regia: Liliana Cavani
produzione: RAI Radiotelevisione Italiana
messa in onda: RAI 2
origine: Italia
pellicola: 16 mm, bianco e nero
durata: 49 minuti

La donna nella Resistenza (1965)

commento: Paolo Glorioso
collaborazione: Rina Macrelli
fotografia: Mario Dolci
suono: Enzo D'Alfonso
montaggio: Jenner Menghi
musica: Antonio Tealdo
voce: Riccardo Cucciolla
regia: Liliana Cavani
produzione: RAI Radiotelevisione Italiana
messa in onda: RAI 2, rubrica "Prima pagina"
origine: Italia
pellicola: 16 mm, bianco e nero
durata: 48 minuti

Premi:
"Medusa d'argento" al VI Premio dei Colli, Este, 1965

Philippe Pétain. Processo a Vichy (1965)

ricerche e documentazione: Franca Caprino
fotografia: Misha Tzigoyan, Sandro Messina
montaggio: Domenico Gorgolini
musica: Peppino De Luca
voce: Giancarlo Sbragia
organizzazione: Eva De Muschietti Chiesa, Amedeo Puthod
regia: Liliana Cavani
produzione: RAI Radiotelevisione Italiana
messa in onda: RAI 2, rubrica "Primo piano"
origine: Italia
pellicola: 16 mm, bianco e nero
durata: 47 minuti

Premi:
"Leone d'oro", Mostra internazionale del film documentario al Festival di Venezia, 1965;
"Targa Este" al VII Premio dei Colli, 1966